Messaggio

Birra: benefici, ingredienti e calorie

Mariafrancesca Guadalupi Birre
Stampa
(1 voto, media 5.00 di 5)
Share

Birra: luppoloLa birra è fra le bevande più antiche e diffuse al mondo. La birra è un drink moderatamente alcolico, e gli ingredienti di cui è composto sono tutti naturali. L’elemento più noto è il malto, il quale si ottiene, tramite processi di geminazione, da diversi cereali, soprattutto orzo, frumento o avena; a seconda del tipo di cereale e del suo grado di torrefazione, la birra assume differenti sfumature di colore e una maggiore o minore dolcezza. Per ottenere quella che si definisce una “birra equilibrata” si deve rapportare la quantità del malto con quella del luppolo; quest’erba ha anche la proprietà di essere un conservante naturale e il principale agente aromatizzante della birra. Il grado di fermentazione dipende invece dai lieviti usati. Contrariamente a quanto si potrebbe immaginare, è  l’acqua il principale componente della birra , in quanto ne costituisce il 93%.
Diversi studi hanno confermato che, all’interno di una giusta alimentazione e nelle dosi consigliate, la birra può essere un importante alleato per la nostra salute. Si tratta infatti  di una bevanda ricca di vitamine, sali minerali, potassio, e soprattutto fibre derivanti dalle pareti cellulari del malto d’orzo.

Birra: calorieIn virtù della sua alta concentrazione di vitamina B6, è in grado di prevenire l’aumento, nel corpo umano, dell’omocistrina, amminoacido che provoca un incremento del rischio di attacchi di cuore. Ma le sue proprietà non si limitano a questo. La birra aiuta anche ad aumentare i livelli di  colesterolo HDL (meglio noto come “colesterolo buono”), diminuisce la formazione di calcoli biliari, aiuta a prevenire l’ulcera gastrica e il cancro allo stomaco, è un’alleata contro diabete ed osteoporosi. In quest’ ultimo caso, è il luppolo che gioca una funzione importante, per merito dei suoi principi attivi, che prevengono il rilascio del calcio da parte delle ossa.

Dal punto di vista calorico, la birra contiene un quantitativo di chilocalorie inferiore rispetto ad altre bevande, alcoliche e non. Basti pensare che le classiche birre da 100 gr., normalmente in commercio nei supermercati, hanno circa 34 calorie, mentre bevande ritenute più light come i succhi di frutta o latte, possono arrivare ad averne rispettivamente 55 e 46.

Birra: benefici e ingredientiSi deve però tenere presente che la quantità di chilocalorie delle birre varia a seconda della quantità di alcol, e quindi della loro classificazione. Le calorie tenderanno ad aumentare se si tratta di una birra standard (commerciale), una birra speciale o una doppio malto.

Come già detto, l’importante è evitare gli eccessi: gli esperti consigliano di non bere più di 2 o 3 bicchieri da 0.25 cl di birra al giorno, pari a 20 o 30 gr. di alcol. All’interno di questi standard, potremmo far del bene al nostro corpo e godere appieno del gusto di una delle bevande socializzanti per eccellenza.


Mariafrancesca Guadalupi

WeWrite, anno IV, n.2, febbraio 2013