WeWrite

La rivista che ti ascolta

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.

    Cookie Policy

    Leggi ulteriori informazioni sulla e-Privacy Directive

Home Tecnologia Steve Jobs: le invenzioni del genio visionario

Steve Jobs: le invenzioni del genio visionario

E-mail Stampa PDF
(4 voti, media 5.00 di 5)

Imprenditore, comunicatore, precursore e senza dubbio sognatore. Sin dagli Anni Ottanta, Steve Jobs è stato inventore di dispositivi tecnologici che hanno cambiato il mondo e influenzato il modo di vivere di milioni di persone. Ecco la lista delle sue più celebri invenzioni.

1977 Apple II. È considerato il primo personal computer alla portata di  tutti. Ideato come prodotto di mercato di massa, è stato prodotto fino al 1993 e ha venduto milioni di copie. L’Apple II era interfacciabile con stampanti e modem, aveva un design accattivante ed era fantastico per i videogiochi.

Steve Jobs e Steve Wozniak, co-fondatore della Apple, nel 1984 presentano il nuovo Apple II


1984
Macintosh 128k. Fu il primo computer di successo ideato da Steve Jobs, con interfaccia a icone e fu il primo a utilizzare il mouse; economico e veloce, aveva il sostegno di un’importante campagna pubblicitaria che strizzava l’occhio al celebre romanzo di George Orwell 1984, con lo slogan «Vedrete perché il 1984 non sarà come ‘1984’».


1998 iMac. Accolto dal mercato con grande entusiasmo, univa monitor e computer in un corpo unico. Fu il primo prodotto che ha permesso la ripresa dopo un periodo buio di 10 anni in cui Steve Jobs lasciò l’azienda. Una volta tornato alla Apple lanciò l’iMac, che univa un design innovativo e ingresso usb di serie.

2001 Ipod. Il mondo cambia musica. La rotella al posto dei tasti, un design in continua evoluzione: iPod non è stato il primo lettore di mp3 sul mercato, ma è stato il primo ad avere avuto veramente successo. La sua nascita spianò la strada al negozio di musica on line iTunes e all'iPhone. Ormai un must per chiunque ascolti musica.

2003 iTunes Store. Nasce il primo negozio di musica on line, con tutta la musica e i film della terra. iTunes ha rivoluzionato il modo di concepire l’acquisto e l’ascolto di musica, e nel 2008 è diventato il maggior rivenditore di musica negli Stati Uniti.

2007 iPhone. Jobs entra nel mercato della telefonia mobile e la rivoluziona. iPhone è un oggetto diventato più uno status symbol che un apparecchio telefonico, e la sua l'influenza è evidente in tutti gli altri smartphone. Schermo tattile e non solo: in pratica un vero e proprio mini pc per fare chiamate. Apple diventa così il produttore di telefonini più redditizio del mondo.

iPhone 5

2010 iPad: Ultima grande innovazione di Steve Jobs. L’iPad rappresenta l’ultimo oggetto del desiderio, ultimo balzo verso il futuro: è il tablet che riscrive la storia dei reader e dei computer. Nel primo mese di vendita ha venduto un milione di pezzi solo negli Stati Uniti.

Steve Jobs presente l'ipad

5 ottobre 2011
: il mondo è sconvolto dalla notizia della morte di Steve Jobs, a soli 56 anni. Obama, addolorato, lo ricorda così: «Il mondo ha perso un visionario. E forse non c’è maggior tributo al successo di Steve del fatto di apprendere della sua morte attraverso un apparecchio che lui ha inventato.»

Sara Sirtori

WeWrite, anno II, n. 9, ottobre 2011