WeWrite

La rivista che ti ascolta

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.

    Cookie Policy

    Leggi ulteriori informazioni sulla e-Privacy Directive

Home Recensioni Videogiochi Fifa12 vs PES 2012: recensione e confronto

Fifa12 vs PES 2012: recensione e confronto

E-mail Stampa PDF
(4 voti, media 5.00 di 5)

Fifa12L’attesa è stata grande, ma è ufficialmente iniziata la nuova stagione di FIFA 12! Senza troppi giri di parole: il titolo EA è un capolavoro assoluto e il divario dal suo dirimpettaio, quel PES che tanto ha fatto godere gli amanti del calcio da divano in passato, è aumentato ancora.



Welcome to reality – Al di là dall’offerta pazzesca di campionati licenziati e team internazionali (anche se PES2012 ha l’esclusiva per Champions e Libertadores) e rose dei club aggiornate al 31 Agosto (vero, Konami?), è soprattutto il gameplay a fare la differenza. Se, infatti, PES fatica a scostarsi dalla sua anima arcade, fatta di gioco veloce e discese palla al piede ma anche da movimenti legnosi e falcate su binari invisibili, FIFA entra a gamba tesa e offre un realismo senza precedenti, che parte dall’ingresso in campo e continua senza soste fino al triplice fischio.

Il calcio è uno sport di squadra - Dimenticatevi il pressing asfissiante a centrocampo e la linea difensiva che copre 2 metri fuori dall’area: FIFA12 ha un rispetto maniacale delle distanze tra reparti come nemmeno il miglior Sacchi. Quasi impossibile tagliare il campo palla al piede anche con il Messi di turno, occorre pensare a strategie d’attacco diverse anche dal classico uno-due. In questa edizione si gioca al calcio vero, organizzato e ragionato. La grande novità di quest’anno, infatti, si chiama tactical defence e consente ai giocatori non solo di affrontare l’avversario ma anche di mantenere la posizione oppure di spintonarlo verso l’esterno. Il risultato? Se amate il gioco del Barca, amerete anche questo gioco. Altrimenti, almeno all’inizio, lo troverete un po’ ostico.

Fifa12PES 2012PES 2012

I dettagli fanno la differenza – La grafica è notevolmente migliorata, a partire dagli stadi per arrivare alle animazioni dei giocatori e dei replay. Vedere Ibra con le mani al cielo o Pazzini che si porta le dita al viso dopo un gol è una vera gioia per gli occhi. Anche fuori dal campo, FIFA12 non delude le attese confermando tutta la qualità dell’on-line targato EA e arricchendo notevolmente la modalità carriera – la versione ricca della povera Master League di PES –  con nuove chicche come conferenze stampa, squadra primavera e prestiti con diritto di riscatto: tutta la vita da club, veline escluse purtroppo.

Insomma, se è un po’ che state pensando al grande salto ma, no, PES è PES, andate da un amico che già ha FIFA 12 e giocateci. Tutti i vostri dubbi spariranno.

Alessandro De Nardi

WeWrite, anno II, n. 9, ottobre 2011