WeWrite

La rivista che ti ascolta

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.

    Cookie Policy

    Leggi ulteriori informazioni sulla e-Privacy Directive

Home

Primer: i segreti per un make-up perfetto per l’estate

E-mail Stampa PDF
(4 voti, media 5.00 di 5)

Primer - i segreti per un make up perfettoL’estate è una stagione difficile per il make-up: le alte temperature rendono i trucchi meno resistenti a causa del sudore. Il rossetto tende a sbavare, il fondotinta non lascia respirare la pelle, il mascara cola e l’ombretto si scioglie. C’è chi ricorre a trucchi waterproof o chi decide di evitare ogni genere di make-up nella stagione estiva. Ma è davvero così? Non è assolutamente necessario rinunciare al make-up: con qualche consiglio pratico potrete realizzare un perfetto trucco estivo, con il quale potrete ovviare a questa spiacevole situazione.

Base per il trucco. Come sempre nella vita, per un buon risultato, ci vogliono delle buone basi. Tra i principali accorgimenti, consigliamo un prodotto must have di quest’anno che non potrà mancare nel vostro beauty case: il primer.
Il primer per il viso è un prodotto il cui scopo principale è quello di preparare la pelle del viso per il trucco. Leviga la pelle e ne minimizza le imperfezioni, eliminando macchie e rossori. Se la pelle è mista o impura, assorbe l'eccesso di sebo grazie a micro-particelle che agiscono come piccole spugne. Ci sono poi primer che hanno la funzione specifica di illuminare la pelle, donandole un aspetto levigato e splendente.

I vantaggi del primer. Il vostro look potrà trarre notevoli benefici con l’utilizzo di questo prodotto: fondotinta e cosmetici dureranno di più, la pelle sarà luminosa e idratata.
Una caratteristica che contraddistingue tutte le formule primer per il viso è la leggerezza: una consistenza impalpabile, effetto seconda pelle, si fonde alla perfezione con l'incarnato.
Come si mette? Il primer va applicato picchiettando con le dita, lavando accuratamente le mani prima e dopo l’applicazione. Ne basta una quantità minima, come fosse una normale crema idratante.

Il primer specifico per occhi è un altro genere di primer che va steso in piccole quantità sulla palpebra mobile e spalmato fin sotto l'arcata sopraccigliare, per evitare che l’ombretto di dissolva o vada a introdursi nelle pieghe delle palpebre. Si tratta quindi di una base da stendere prima del trucco, che serve a fissare il make-up. In pratica il primer è in grado di creare una sorta di barriera tra la pelle e l'ombretto, in modo tale che il sebo non vada a intaccare la stesura dell'ombretto. Per questo, il trucco risulta più duraturo e si ottiene un perfetto effetto fissante. Inoltre il primer ha un’altra qualità: il valorizza il colore dell'ombretto, rendendolo più uniforme, intenso e luminoso. Bisogna applicarlo su tutta la palpebra mobile con la punta delle dita, partendo dalle ciglia fino alle sopracciglia.

A questo punto, non vi resta che truccarvi  con i vostri colori preferiti per far risaltare l’abbronzatura. A questo proposito, per la stagione estiva è consigliato utilizzare polveri dalle sfumature del bronzo, come un bronzer iridescente per dare luminosità alle guance e all’incarnato. Il bronzo può essere utilizzato anche per realizzare il trucco occhi. Durante il giorno l’ideale è applicare un ombretto bronzo chiaro sulla palpebra mobile in modo da creare un riflesso luminoso, mentre la sera potete giocare con pigmenti più intensi, mixandoli con colori scuri, per creare un effetto smokey. Infine le labbra: potrete sbizzarrirvi con gloss freschi dai colori forti come fragola e arancio, illuminati da un lucidalabbra a specchio per un risultato brillantissimo. Con qualche piccola astuzia e i giusti prodotti potrete avere uno sguardo fresco e un colorito omogeneo e luminoso, per essere impeccabili per affrontare al meglio e senza sbavature il tepore del sole primaverile e il caldo estivo.

Sara Sirtori

WeWrite, anno III, n. 6, giugno 2012

 
Scritto il 07 Maggio 2011, 10.06 da Federica Abozzi
mostre-piu-strane-in-giro-per-il-mondoL’arte visiva è eclettica: “for non-conventional people”, suggeriscono gli esperti. La fiera dell’espressività personale,...
Scritto il 30 Aprile 2010, 21.51 da Giacomo Scardigli
afghanistan-la-condizione-delle-donne-nel-2010L’ultimo episodio di accanimento contro le donne afghane è avvenuto il 25 aprile scorso, a Kunduz, nel nord del paese:...
Scritto il 06 Dicembre 2010, 14.37 da Maria Anna Filosa
napoli-un-eco-no-uneco-siGiungla, asfalto e rifiuti – Il rischio igienico-sanitario provocato dall’enorme mole di rifiuti riversi in strada non...
Scritto il 06 Dicembre 2010, 15.43 da Federica Abozzi
mercatini-di-natale-in-europa-e-in-italia-la-magia-nataliziaBancarelle colorate, suoni e sapori di tempi lontani e atmosfere fiabesche: i mercatini sono la gioia di grandi e piccini....

Guarda le foto della community di WeWrite

schlesische...
Scritto il 06 Dicembre 2010, 16.04 da Giuseppina Serafino
buon-natale-in-coro-magiche-armonie-di-una-notte-davvero-specialeVoglia di Natale, di significati autentici che “scaldano” il cuore. Il sapore di questa festa lo si avverte già dalla fine...
Scritto il 04 Aprile 2011, 08.51 da Ivan Libero Lino
festival-internazionale-del-giornalismo-quinta-edizione-perugiaDal 13 al 17 aprile Perugia ospita la quinta edizione del Festival Internazionale del Giornalismo. La manifestazione, nata...
Scritto il 06 Dicembre 2010, 14.55 da Michela Maffei
lavoro-irregolare-a-nataleNero o sommerso? – Questa non è una protesta, mentre l’Italia si scalda al fuoco appiccato alla cultura attraverso i tagli...
Scritto il 18 Marzo 2011, 11.46 da Laura Póvoa Tintori
bookcrossing-cose-come-si-fa-le-zoneTi siedi su una panchina, accanto a te c’è un libro abbandonato. Non c’è nessuno. Due reazioni: curiosità o indifferenza. Se...
Scritto il 18 Marzo 2011, 11.54 da Francesco Messina
libri-customer-parade-una-classifica-semi-seriaLeggo ovunque che gli italiani non leggono. O meglio, per il Censis (dati 2009) solo il 56,5% considera la lettura...

Come sarebbe un mondo senz'acqua?

Acqua - Ivan Libero Lino