WeWrite

La rivista che ti ascolta

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.

    Cookie Policy

    Leggi ulteriori informazioni sulla e-Privacy Directive

Home

I libri da leggere assolutamente prima di morire

E-mail Stampa PDF
(27 voti, media 3.85 di 5)

I 100 libri da leggere assolutamente prima di morireI libri da leggere assolutamente prima di morire sono tanti, troppi, di sicuro più di cento. Soprattutto, sono e non possono che essere in continuo aggiornamento. Liste in rete se ne trovano in abbondanza, con titolo, autore e a volte anche copertina. Ma le motivazioni dell'inclusione? Rare, se non inesistenti. Ecco. In questo articolo troverete i cento libri da leggere assolutamente prima di morire con una rapida motivazione che vi aiuti a scegliere e spieghi il perché, di quella scelta.

Dalla scrittura interminabile e sublime di Marcel Proust al flusso di coscienza americanizzato di William Faulkner, dalle atmosfere mediorientali del Cacciatore di aquiloni di Khaled Hosseini a quelle al profumo di limone di Elio Vittorini, ogni libro ha scalzato ed è stato scalzato da altri, secondo scelte probabilmente discutibili. Non siete d’accordo con la selezione? Integratela!

1) Alla ricerca del tempo perduto di Marcel Proust.
Motivazione: non pensate solo alle madeleine.C’è di più.

2) Divina Commedia di Dante Alighieri.
Motivazione: citarla è irresistibilmente trendy.

3) La fattoria degli animali di George Orwell
Motivazione: perché tutti i libri sono uguali. Ma alcuni sono
più uguali.

4) Lampi. La trama nascosta che guida la nostra vita di Albert-Lászlo Barabási.
Motivazione: utile nella vita, nella professione o per sfoggiare teorie illuminanti sorseggiando uno spritz nel locale più radical-chic della città.

5) Acqua di Ivan Libero Lino.
Motivazione: perché l’ho scritto io. E parla di un mondo senz’acqua, che non è cosa poi così fantascientifica.

6)  Nulla succede per caso. Le coincidenze che cambiano la nostra vita di Robert H. Hopke.
Motivazione: aiuta a dare un senso a quello che ci accade.

7)  Kamasutra
Motivazione: vi divertirete a passare dalla teoria alla pratica.

8)  Ubik di Philip K. Dick.
Motivazione: se Hollywood continua ad attingere a Dick per i suoi film, presto vedremo anche questo sullo schermo.

9)  IT di Stephen King.
Motivazione: perché le storie di pagliacci per bambini alla fine diventano pruriginose.

10) Cent’anni di solitudine di Gabriel Garcia Marquez
Motivazione: perché le saghe familiari sono arrivate prima delle telenovelas.

11) Se questo è un uomo di Primo Levi
Motivazione: non c’è libro migliore per capire cosa è stato l’Olocausto.

12) Diario di Anne Frank
Motivazione: perché se c’è un libro migliore, è questo.

13) Fahrenheit 451 di Ray Bradbury.
Motivazione:  perché così prima di buttare un libro ci penserete due volte.

14)  Furore di John Steinbeck.
Motivazione: perché vi sembrerà di leggere della crisi economica attuale.

15) Povera gente di Fëdor M. Dostoevskij.
Motivazione: perché non è vero che i capolavori russi sono tutti di “millemila” pagine.

16) Anime nel futuro di Cory Doctorow
Motivazione: il padre del protagonista è una montagna. La madre una lavatrice. E questo è soltanto l’inizio.

17)  Arancia Meccanica di Anthony Burgess.
Motivazione: perché è meglio del film. E ha tratto spunto da una vicenda vera.

18)  Delitto e Castigo di Fëdor M. Dostoevskij.
Motivazione: perché c’è un Raskolnikov dentro ognuno di noi ed è bene conoscerlo il prima possibile.

19) I miserabili di Victor Hugo
Motivazione: perché un romanzo che ha richiesto trent’anni di elaborazione non può che essere un capolavoro.

20) I pilastri della terra di Ken Follett
Motivazione: perché fa felice chi ama il Medioevo, l’architettura, le sfide impossibili.

21) La Bibbia
Motivazione: perché è fondamentale conoscere direttamente quello cui atei, clero e laici fanno riferimento, spesso  a sproposito.

22) Il Corano
Motivazione: perché prima di condannare l’Islam è necessario quantomeno leggerlo.

23)  Il conte di Montecristo di Alexandre Dumas
Motivazione: perché tutti dicono parli di vendetta mentre invece scrive di speranza.

24) Il maestro e Margherita di Michail Bulgakov
Motivazione: perché vi perderete tra storia, magia e immaginazione.

25) Il nome della rosa di Umberto Eco
Motivazione: perché imparerete un bel po’ di parole nuove. E ripasserete anche latino.

26) Il piccolo principe di Antoine de Saint Exupery
Motivazione: perché le storie semplici non piacciono solo ai bambini.

27) Il signore delle mosche di William Golding
Motivazione: perché vi farà ricredere sulla bontà e sull’innocenza naturale dei bambini.

28) L’urlo e il furore di William Faulkner
Motivazione: perché ascolterete una storia raccontata da più voci. E vi ci perderete.

29) La casa degli spiriti di Isabel Allende
Motivazione: perché non è vero che copia da Gabriel García Márquez e ha diritto a una prova d’appello per dimostrare la propria innocenza.

30) Lo strano caso del dr. Jekyll e del signor Hyde di Robert Louis Stevenson
Motivazione: perché il signor Hyde, a pensarci bene, non è il peggiore tra i due.

31) Il signore degli anelli di J.R.R. Tolkien
Motivazione: perché, se ce la fate a finirlo, potrete raccontarlo in giro.

32)  Io sono leggenda di Richard Matheson.
Motivazione: per sbugiardare quelli del film, che hanno cambiato il finale.

33) Metamorfosi di Franz Kafka
Motivazione: perché gli scarafaggi alla fine ci assomigliano troppo.

34) Ars Amatoria di Ovidio
Motivazione: perché vi fornirà un sacco di tecniche da riutilizzare durante un corteggiamento.

35) Tropico del cancro di Henry Miller.
Motivazione: perché oltre al sesso c’è di più.

36) Uomini e topi di John Steinbeck
Motivazione: perché vi mostrerà un’amicizia vera. E vi farà desiderare di allevare conigli.

37)  Ulisse di James Joyce.
Motivazione: così potrete dire di essere tra i pochi ad averlo capito.

38) Notre-dame de Paris di Victor Hugo
Motivazione: perché Esmeralda non è una sciacquetta come sembra nel film della Disney.

39) Il Cammino di Santiago di Paulo Coelho
Motivazione: perché vi farà venire voglia di fare lo stesso cammino.

40) I viaggi di Gulliver di Jonathan Swift
Motivazione: perché non ci sono solo i Lillipuziani. Ed è anche divertente.

41) Il giovane Holden di Salinger
Motivazione: perché vi darà un’idea di cosa poter fare da grandi.

42) L’estate alla fine del secolo di Fabio Geda
Motivazione: perché il passato, con le sue ferite, si fonde con il futuro e le sue attese.

43) Don Chisciotte di Miguel de Cervantes
Motivazione: vi darà il coraggio di combattere contro i mulini a vento.

44) Il ritratto di Dorian Gray di Oscar Wilde
Motivazione: perché vi farà guardare allo specchio con occhi diversi.

45) Il GGG di Roald Dahl
Motivazione: rivaluterete i cetrioli. Anzi, i cetrionzoli.

46) Il castello errante di Howl di Diana Wynne Jones
Motivazione: perché è un libro leggero. Infatti il castello vola.

47)   I libri della fantasia di Gianni Rodari
Motivazione: perché Rodari è inarrivabile. E se non ci credete, leggetelo.

48)   Trilogia La leggenda di Otori (La leggenda di Otori, Il viaggio di Takeo, L'ultima luna) di Hearn Lian
Motivazione: perché è un fantasy giapponese che piacerà anche a chi non ama il fantasy.

49)   La civiltà dell’empatia di Jeremy Rifkin
Motivazione: perché finalmente qualcuno sfata su basi scientifiche l’
homo homini lupus e buona parte della teoria freudiana. Senza ingenuità o secondi fini.

50)   Io e Dio di Vito Mancuso
Motivazione: perché potrebbe rifondare la teologia cristiana e la chiesa cattolica. E ce n’è tanto bisogno.

51)   Confessioni di Sant’Agostino
Motivazione: perché i santi sono prima di ogni cosa uomini come noi.

52)   Candido di Voltaire
Motivazione: perché è troppo, troppo spesso tirato in ballo da chi ama un certo razionalismo illuminista.

53)   L’attesa di Dio di Simone Weil
Motivazione: parlerà al vostro io più intimo senza presunzione.

54)   I love shopping di Sophie Kinsella
Motivazione: (per lui) aiuterà a capire la vostra ragazza che ama lo shopping. (per lei) Vi farà capire che le attitudini non sono mai difetti.

55)   Il tempo che vorrei di Fabio Volo
Motivazione: vi farà ripensare il rapporto con vostro padre.

56)   L'albero dei fagioli di Barbara Kingsolver
Motivazione: perché di romanzi on the road non c’è solo
Sulla Strada.

57)   Harry Potter e la pietra filosofale di J. K. Rowling.
Motivazione: i fenomeni editoriali vanno studiati, a maggior ragione se volete fare lo scrittore (o la scrittrice).

58)   Trainspotting di Irvine Welsh
Motivazione: se avete mai pensato di bucarvi, ve ne passerà la voglia.

59)   Frankenstein di Mary Shelley
Motivazione: non è solo un romanzo. È la metafora perfetta del rapporto tra il creatore e la creatura.

60)   Ti prendo e ti porto via di Niccolò Ammaniti
Motivazione: perché se avete fatto i bulli a scuola, leggendo questo libro ve ne pentirete.

61)   Nyx. Racconti della notte di Autori vari
Motivazione: perché ci sono tanti autori interessanti semi-sconosciuti.

62)   Il linguaggio di Dio di Francis Collins
Motivazione: la più lucida alternativa allo scientismo agnostico. Scritto da uno scienziato.

63)   Monte cinque di Paulo Coelho
Motivazione: perché si possono fare buoni libri anche con storie bibliche.

64)   L’idiota di Fëdor M. Dostoevskij
Motivazione: se avete dubbi su come dovrebbe comportarsi un cristiano, ve li scioglie.

65)   Un ponte per Terabithia di Katherine Paterson
Motivazione: nelle scuole americane è libro di testo. Fate voi.

66)   Il libro degli spiriti di Allan Kardec
Motivazione: se avrete la capacità di sorvolare su alcune ipotesi, vi darà interessanti spunti di riflessione.

67)   On writing di Stephen King
Motivazione: perché è l’unico manuale per imparare a scrivere. Che vale la pena leggere.

68)   Fratello unico di Karl Taro Greenfeld
Motivazione: perché i down in realtà sono angeli. Siamo noi che gli teniamo i piedi in terra e gli impediamo di volare.

69)   Gomorra di Roberto Saviano
Motivazione: perché la Camorra la spiega bene. E per poterla sconfiggere è necessario conoscerla.

70)   Sulla strada di Jack Kerouac
Motivazione: vi farà venire voglia di partire. Senza prenotare.

71)   Hanno tutti ragione di Paolo Sorrentino
Motivazione: perché ogni pagina è una riflessione, ogni riflessione un’illuminazione, ogni illuminazione una risata.

72)   Il manuale delle giovani marmotte a cura di Mario Gentilini
Motivazione: potrete finalmente dare del filo da torcere al Gran Mogol. O guadagnare un chilo di medaglie in più.

73)   Le ricette di Nonna Papera a cura di Mario Gentilini
Motivazione: perché sono davvero buone. Provare per credere.

74)   Iliade di Omero
Motivazione: perché è meglio di uno
splatter movie.

75)   1984 di George Orwell
Motivazione: perché solo per l’appendice ne vale la pena.

76)   L’insostenibile leggerezza dell’essere di Milan Kundera
Motivazione: l’altra faccia della medaglia sul senso della vita.

77)   Poesie di Gaio Valerio Catullo
Motivazione: perché alcune vi faranno ridere, altre pensare.

78)   Storia dell’età contemporanea di Massimo L. Salvadori
Motivazione: perché così non starete a bocca aperta ad ascoltare le cazzate di chiunque voglia interpretare a modo suo la storia.

79)   Religioni a confronto a cura di Arvind Sharma
Motivazione: perché ogni religione è spiegata da un suo esponente di rilievo. Senza pretese di superiorità.

80)   Romeo e Giulietta di Shakespeare
Motivazione: perché è la più famosa storia d’amore di tutti i tempi.

81)   I promessi sposi di Alessandro Manzoni
Motivazione: perché a scuola ve lo fanno odiare, ma  il romanzo in sé non è poi così malaccio.

82)   La solitudine dei numeri primi di Paolo Giordano
Motivazione: perché vi farà desiderare di averlo scritto voi.

83)   Il fu Mattia Pascal di Luigi Pirandello
Motivazione: perché vi farà venire voglia di fare lo stesso.

84)   Sostiene Pereira di Antonio Tabucchi
Motivazione: vi darà il coraggio di cambiare. Prima che sia troppo tardi.

85)   Il deserto dei tartari di Dino Buzzati
Motivazione: perché rappresenta tanta parte del nostro presente e non è solo un racconto di soldati.

86)   Paradiso perduto di John Milton
Motivazione: perché è poesia allo stato puro e linguaggio che ti incanta.

87)   Novecento di Alessandro Baricco
Motivazione: perché la vita di mare ha sempre un suo perché. La musica poi non è da meno.

88)   Conversazione in Sicilia di Elio Vittorini
Motivazione: perché vi farà amare quest’isola.

89)   Il cacciatore di aquiloni di Khaled Hosseini
Motivazione: perché vi farà piangere, ma ne varrà la pena.

90)   L’amico immaginario di Matthew Dicks.
Motivazione: perché, diciamocelo. Chi non ne ha avuto uno, da bambino?

91)   Siddharta di Hermann Hesse
Motivazione: perché se state cercando voi stessi, questo libro vi aiuterà.

92)   Oliver Twist di Charles Dickens
Motivazione: perché è meglio del film.

93)   Canto di Natale di Charles Dickens
Motivazione: perché “Merry Christmas” l’ha inventato lui, in questo racconto lungo.

94)   L'uomo che scambiò sua moglie per un cappello di Oliver Sacks
Motivazione: perché dietro ai neuroni si nasconde l’anima.

95)   Bartleby lo scrivano di Herman Melville
Motivazione: perché insegna che dire di no sul lavoro è possibile.

96)   Moby Dick di Herman Melville
Motivazione: perché non sarà solo una lettura edificante, ma imparerete anche tante cose sulle balene.

97)   Mosca-Petuski di Venedikt Erofeev
Motivazione: per chi ama le metafore sul bere.

98) Papillon di Henri Charrière, detto Papillon
Motivazione: perché evaderete con lui.

99) Oltre il successo di Winston Graham
Motivazione: perché racchiude un monito per tutti gli aspiranti scrittori di successo.

100) Sia fatta la tua volontà di Stefano Baldi.
Motivazione: perché è un’opera prima e unica e vi darà la forza insensata della speranza.



Ivan Libero Lino

WeWrite, anno III, n.10, ottobre 2012

 
Scritto il 07 Marzo 2011, 15.54 da Daniele Atzori
la-crisi-egemonica-dei-regimi-arabiIl 17 dicembre del 2010, il ventiseienne venditore ambulante tunisino Mohammed Bouazizi si dava fuoco nella città di Sidi...
Scritto il 12 Gennaio 2013, 13.02 da Marta Albè
fonti-rinnovabili-di-energia-prospettive-per-il-futuroQuale futuro per le energie rinnovabili? Nel corso del 2012 l’ONU ha ribadito il proprio maggiore intento al riguardo. Si...
Scritto il 13 Marzo 2010, 00.00 da Giacomo Scardigli
un-modello-esportabile-la-qcasa-dei-conflittiqSono i primi anni Novanta e il quartiere San Salvario di Torino è il prototipo della “complessità sociale”: criticità,...
Scritto il 04 Ottobre 2010, 00.00 da Ivan Libero Lino
alieni-e-paranormale-dalle-leggende-metropolitane-alle-ultime-scoperte-scientificheSono intorno a noi e camminano tenendosi per mano. I coccodrilli nelle fogne di Manhattan, l’autostoppista fantasma che si...

Guarda le foto della community di WeWrite

Scoiattolo ...
Scritto il 01 Novembre 2010, 19.59 da Ivan Libero Lino
come-scrivere-un-cv-8-consigli-semiseriTutti danno consigli su come scrivere un CV, solitamente una serie di banalità che vanno dal “siate onesti” al “inserite gli...
Scritto il 30 Agosto 2010, 20.17 da Olivier Gasperoni
scuola-di-gommeSe vi dovesse capitare di viaggiare tra Gerusalemme e Gerico non potreste fare a meno di notarla: è la scuola di gomme, un...
Scritto il 18 Marzo 2011, 11.46 da Laura Póvoa Tintori
bookcrossing-cose-come-si-fa-le-zoneTi siedi su una panchina, accanto a te c’è un libro abbandonato. Non c’è nessuno. Due reazioni: curiosità o indifferenza. Se...
Scritto il 06 Dicembre 2010, 14.55 da Michela Maffei
lavoro-irregolare-a-nataleNero o sommerso? – Questa non è una protesta, mentre l’Italia si scalda al fuoco appiccato alla cultura attraverso i tagli...
Scritto il 17 Febbraio 2011, 08.15 da Evelina Guerreschi
coco-chanel-un-lungo-anelito-alla-liberta«Ad appena vent’anni ho fondato una casa di moda. Non fu una creazione di un’artista né quella di una donna d’affari, ...

Come sarebbe un mondo senz'acqua?

Acqua - Ivan Libero Lino