WeWrite

La rivista che ti ascolta

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.

    Cookie Policy

    Leggi ulteriori informazioni sulla e-Privacy Directive

Home Recensioni Nuovi talenti Nuovi talenti: Lost thoughts, una voce sul manto di neve

Nuovi talenti: Lost thoughts, una voce sul manto di neve

E-mail Stampa PDF
(2 voti, media 5.00 di 5)

In lei vibrano speranza, tenerezza e il desiderio di un amore indefinibile e palpitante, ubiquitario come l'ossigeno; ogni singola nota prodotta dalla sua voce è una piccola goccia d'argento, una lacrima su un manto di neve. Si chiama Fabiana ed è molto giovane; giovane e forse un po' fragile, come un ramo coperto di brina, ma non per questo priva di una infuocata forza interiore che potrebbe sciogliere ogni catena. È innamorata e spaventata, candida e generosa, la principessa di una fiaba arcana che non ha ancora terminato la sua iniziazione nell'aspro e cupo mondo del reale. Ed è lei, lei con il suo talento fatto di bianchi sussurri pieni di pace, che il cantautore e compositore Someone ha espressamente voluto per compiere nuovi passi nel proprio percorso musicale.

[Clicca su leggi tutto per ascoltare un loro pezzo]

Per lei, e grazie a lei, sorge con semplicità Lost thoughts, il canto di un malinconico ramingo ormai quasi tornato a casa. Una piccola sfera anomala, custode di un primigenio universo di neve, luce e silenzio, dove forse – forse –  qualche anima comune troverà finalmente redenzione.

Jacopo La Posta

WeWrite, anno II, n. 2, febbraio 2011