WeWrite

La rivista che ti ascolta

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.

    Cookie Policy

    Leggi ulteriori informazioni sulla e-Privacy Directive

Home Recensioni Musica Frank Sinatra - biografia, canzoni e discografia

Frank Sinatra - biografia, canzoni e discografia

E-mail Stampa PDF
(6 voti, media 5.00 di 5)

Frank Sinatra - biografia, canzoni e discografiaMolti sono gli appellativi con i quali nel corso degli anni è stato designato: The Voice ("La Voce"), Ol'Blue Eyes,  Frankie, Swoonatra (dal verbo swoon, “svenire” in relazione all’effetto seducente e affascinate che suscitava tra le sue moltissime ammiratrici).
Francis Albert Sinatra, nato in New Jersey il 12 dicembre 1915 ma di origine italiana, è entrato nel mito grazie ad una voce potente e al tempo stesso avvolgente, suadente e ipnotica; a distanza di quindici anni dalla sua morte, infatti, la sua stella non conosce ombra: centosessantasei album, duemiladuecento canzoni, cinquantatre film sono i numeri di una leggenda dall’inconfondibile carisma vocale che ai giorni nostri ha ispirato molti giovani artisti, primo fra tutti Michael Bublè.

Le origini di un mito – Nel corso della sua lunghissima carriera è stato anche conduttore televisivo e attore; la storia della sua vita sembra ricalcare proprio la trama di un film e incarnare lo spirito del sogno americano: figlio di emigranti vive un’infanzia povera, ma animata da una grande passione per la musica ed in particolare per Bing Crosby, uno dei più noti e apprezzati crooner, termine che indica “chi canta, sussurra canzoni sentimentali”, genere a cavallo tra il jazz e lo swing molto in voga negli Stati Uniti nella prima metà del Novecento e del quale proprio Sinatra diventerà l’interprete più popolare.

Al 1935 risale la costituzione del primo gruppo musicale, gli Hoboken Four, con il quale si esibisce per soli 70 cents ma il vero successo arriva tra la fine degli anni Quaranta e la prima metà degli anni Sessanta con alcuni album leggendari tra cui “The Voice of Frank Sinatra” e “Songs For Swingin”.

La sua canzone più famosa è certamente My Way incisa il 30 dicembre 1968, ma come dimenticare le memorabili Night and Day, The Lady is a Tramp, I Get a Kick Out of You, I've Got You Under My Skin, Come Fly with Me, My Funny Valentine.

Celeberrimi anche i sui duetti con grandi star della musica – da Bono Vox a Liza Minnelli –  molti dei quali nel 1993 vennero raccolti in un album, intitolato proprio “Duets” che ottenne un grandissimo successo conquistando tre dischi di platino.


Frank Sinatra: cinema, mafia e amori
–  In seguito ad un grave problema di salute alle corde vocali che forse avrebbe potuto compromettere la sua attività canora, Sinatra si dedica al cinema prendendo parte, nel 1953, al film Da qui all'eternità per il quale vincerà l’Oscar come migliore attore non protagonista.

Il successo cinematografico rilancia anche la sua carriera di cantante, ma negli stessi anni iniziano a diffondersi i sospetti circa i suoi oscuri rapporti con la mafia.

J. Edgar Hoover e l’FBI dubitarono di lui per anni, tanto che il fascicolo Sinatra arrivò a 2.403 pagine, ma Sinatra – che smentì sempre tutte le accuse – non fu mai ufficialmente condannato per crimini mafiosi.

Si dice, inoltre, che il personaggio di Johnny Fontane in Il padrino sia ispirato proprio a Frank e alla sua presunta vicinanza alla mafia.

Agli ingredienti per la nascita di un mito mancavano solo gli scandali della cronaca rosa e anche in questo Frank Sinatra non si fece mancare davvero nulla: numerosi sono le relazioni che gli vennero attribuite con alcune delle donne più belle e famose tra cui Kim Novak, Marilyn Monroe, Grace Kelly e in Italia si vociferò addirittura di un suo flirt con Raffaella Carrà.

Sposato quattro volte, padre di tre figli trascorse gli ultimi anni della sua vita accanto a Barbara Blakely Marx, una donna equilibrata e saggia.

Sinatra si spense il 14 maggio 1998 a Los Angeles all’età di ottantadue anni; la sua sepoltura si trova nei pressi di Palm Springs in un piccolo cimitero accanto alla tomba dei suoi genitori.

L'epitaffio sulla sua tomba recita: "The best is yet to come" - "Il meglio deve ancora venire" che è anche il titolo di uno dei suoi indimenticabili successi.

Laura Torbelli

WeWrite, anno IV, n. 01, gennaio 2013