WeWrite

La rivista che ti ascolta

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.

    Cookie Policy

    Leggi ulteriori informazioni sulla e-Privacy Directive

Home Tecnologia Kindle: come cambiano le abitudini di lettura

Kindle: come cambiano le abitudini di lettura

E-mail Stampa PDF
(5 voti, media 5.00 di 5)

Lettore Kindle AmazonNon profuma, non si ripone in libreria a mo’ di trofeo, non lo si presta.  In Italia era atteso da anni. Ė sottile e leggero: se dovete fare un viaggio e avete restrizioni per quanto riguarda il bagaglio a mano, non dovrete più rinunciare a un buon libro, potete leggere anche I Miserabili di Victor Hugo. Si tratta di Kindle, destinato a diventare il primo ereader di massa: è  un tablet fatto solo per leggere libri in bianco e nero permette di leggere oltre 16 mila libri in italiano e quasi un milione di ebook in inglese.


Questa tavoletta possiede un innegabile fascino. Chi ha avuto tra le mani questo piccolo tablet sa di cosa sto parlando. Leggerlo non risulta faticoso per gli occhi, non si perde mai il segno e ha all’interno tantissime opzioni per personalizzare le preferenze di lettura. Chi possiede un Kindle può inoltre leggerlo su diversi supporti, grazie alle applicazioni gratuite Kindle per iPad, iPod touch, iPhone, PC, Mac e dispositivi Android.  Potete sottolineare frasi e condividerle immediatamente su Facebook e Twitter, a seconda del vostro modo più o meno “social” di intendere la lettura.

Sono dunque finite le librerie, le biblioteche o le bancarelle di libri di seconda mano? Sicuramente no: gli ebook, in realtà, non hanno sostituito il libro in sé, ma solo il modo di leggerlo.
Il Kindle è un oggetto che cambierà le nostre abitudini di lettura: sta comodamente nella tasca di un giubbino e rende possibile leggere ovunque, comprese le situazioni più scomode, come per esempio in piedi su un treno o sul bus. Ma forse il suo più grande pregio è quello di  aver avvicinato alla lettura anche chi prima non era mai entrato in una libreria.

Sara Sirtori

WeWrite, anno III, n. 1, gennaio 2012