WeWrite

La rivista che ti ascolta

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.

    Cookie Policy

    Leggi ulteriori informazioni sulla e-Privacy Directive

Home

Gusti gelato particolari

E-mail Stampa PDF
(5 voti, media 5.00 di 5)

GelatoGustosi coni, cremose coppette e rinfrescanti sorbetti da gustare tutto l’anno: il gelato è un piacere a cui gli italiani proprio non rinunciano. D’altra parte, si sa, il gelato artigianale è uno dei prodotti made in Italy che ci rende famosi in tutto il mondo. E il mercato del gelato è in continua crescita: i dati lo confermano. Attraverso una ricerca della Confartigianato, sono stati analizzati la produzione e i consumi di gelati in Italia, ed è emerso che in Italia sono presenti 36.970 gelaterie, circa il 10% in più rispetto a cinque anni fa. La spesa annua delle famiglie nel 2011è stata di 2.026  milioni di euro, con una crescita dell'1% rispetto allo scorso anno.

Gelato per single – Chi sono i veri appassionati di gelato del nostro Bel Paese? E’ presto detto: il consumatore di gelato è under 35, single, residente in Lombardia. La spesa pro capite dei giovani adulti, infatti, è di 67 euro l’anno; seguono giovani coppie senza figli (43 euro pro capite l'anno), mentre le coppie con un figlio spendono 33 euro pro capite l'anno. Dopo i lombardi, i più golosi sono i veneti e i laziali. In ciascuna di queste due regioni si spendono in gelati 184 milioni di euro, pari al 9,1% del totale.

Una ricetta genuina - L’invenzione di questo amatissimo prodotto risale, tra storia e leggenda, al alla metà del Cinquecento a Firenze; il cuoco Ruggieri introdusse l’invenzione alla Corte di Francia in occasione delle nozze tra Caterina de' Medici ed Enrico d'Orleans; da allora la “dolce invenzione” ne ha fatta di strada. Del resto, ancora oggi, la ricetta del gelato artigianale è caratterizzata dalla semplicità e dalla genuinità dei suoi ingredienti: latte, uova, zucchero e frutta, rigorosamente freschi e senza conservanti e lavorati secondo metodi tradizionali.

GelatoGelato

Gusti tendenza 2011 – E oggi? Quanto gelato si consuma e quali sono i gusti più gettonati? Lo studio rivela che quasi il 90% degli italiani consuma abitualmente gelato per una quantità stimata in media pari a 6 chili a testa. I gusti più gettonati rimangono nell'ordine: il cioccolato (soprattutto speziato), la nocciola, il limone, la fragola, la crema e la stracciatella, ma c’è una tendenza verso i gusti innovativi come basilico, tè verde, ibiscus, zafferano e zenzero. Infine, con l’uscita del film “I puffi”, prodotto da Columbia Pictures e Sony Pictures Animation, torna alla ribalta nelle gelaterie (e al cinema) il mitico gusto dedicato ai famosi ometti blu: “puffo”, amatissimo dai bambini di ieri e di oggi.

Dolce o salato? Si supera un nuovo confine: quello tra dolce e salato. Il gelato supera le frontiere tradizionali dettando una nuova moda. Il trend dell’estate italiana 2011 ha visto spuntare, specialmente nelle grandi città, i gusti più strambi: il gelato “alcolico” a base di mojito e piña colada, o i gelati a base di prodotti caseari come il taleggio. Tra le novità del sud Italia, per esempio, c'è l'amaretto all'arancio, tra quelli più richiesti in Campania il babà, torta caprese, limoncello, il limone della penisola sorrentina e i gelsi. Chi si offre per una degustazione?

Sara Sirtori

WeWrite, anno II, n. 8, settembre 2011