WeWrite

La rivista che ti ascolta

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.

    Cookie Policy

    Leggi ulteriori informazioni sulla e-Privacy Directive

Home Società Energie Rinnovabili Fonti rinnovabili di energia: prospettive per il futuro

Fonti rinnovabili di energia: prospettive per il futuro

E-mail Stampa PDF
(3 voti, media 5.00 di 5)

Fonti rinnovabili di energia: prospettive per il futuro (energia eolica)Quale futuro per le energie rinnovabili? Nel corso del 2012 l’ONU ha ribadito il proprio maggiore intento al riguardo. Si tratta di un obiettivo ambizioso che dovrebbe essere raggiunto a livello mondiale entro i prossimi due decenni, consistente nel raddoppiare la produzione di energia proveniente da fonti rinnovabili e nell’incrementare il tasso di efficienza energetica, garantendo allo stesso tempo l’accesso energetico a quelle zone del mondo in cui una simile possibilità non è ancora presente.

Soltanto attraverso un maggior ricorso alle fonti rinnovabili, il numero di abitanti del mondo a poter usufruire dell’accesso all’energia elettrica potrebbe incrementarsi nel prossimo futuro. Nell’ambito delle energie rinnovabili può essere semplice affermare come il futuro sia già qui e, allo stesso tempo, come vi sia il bisogno di velocizzare la diffusione dell’impiego delle tecnologie che permettono un largo accesso alle rinnovabili a livello mondiale.

Gli esperimenti scientifici, con particolare riferimento all’energia eolica e solare, non mancano e nuovi progressi sono stati compiuti anno dopo anno nel corso degli ultimi decenni. Il fotovoltaico, dal punto di vista del rispetto dell’ambiente, non prevede combustione e emissione di sostanze nocive nell’atmosfera e si basa sull’utilizzo di pannelli in grado di trasformare l’energia solare in energia elettrica.

In base ad alcuni progetti presentati di recente da parte degli esperti della University of Wisconsin-Medison, i pannelli solari del futuro, grazie alle nuove tecnologie, potranno essere ispirati ai girasoli ed imitarne i movimenti, in modo da essere in grado di ricevere energia nel corso dell’intera giornata, seguendo semplicemente il moto apparente del sole. Altri studi condotti da parte degli esperti statunitensi stanno orientando le tecnologie legate al fotovoltaico verso mete considerate in precedenza inarrivabili, che prevedono la realizzazione non soltanto di vernici solari da utilizzare per le pareti esterne degli edifici, ma anche di pannelli fotovoltaici sottili come i fili di una ragnatela, tanto da risultare invisibili.

Nel mondo, e anche nel nostro Paese, per quanto riguarda l’ambito edilizio, la bioarchitettura appare sempre più interessata all’impiego di soluzioni che possano garantire un accordo tra estetica e risparmio energetico, prevedendo ad esempio, accanto all’impiego di biomattoni, l’utilizzo di tegole solari e fotovoltaiche.

Per quanto riguarda l’energia ricavata dal vento, il futuro potrebbe essere strettamente legato allo sfruttamento delle correnti d’alta quota e l’eolico potrebbe rappresentare una soluzione efficace per ricavare l’energia necessaria al funzionamento delle automobili elettriche. Nel canale della Manica si trova attualmente in realizzazione il più esteso parco eolico off-shore del mondo, mentre a Barcellona è già stata predisposta la prima stazione per la ricarica di veicoli elettrici basata sul ricorso all’eolico presente al mondo, un esempio che si prevede possa essere imitato anche altrove.

Mentre sono già note le possibilità di risparmio domestico legate al fotovoltaico e mentre il ricorso all’energia eolica inizia a farsi strada in numerosi Paesi del mondo, uno sguardo cauto deve essere rivolto all’ambito delle biomasse, considerate da alcuni come una valida alternativa ai combustibili fossili di cui è previsto un progressivo esaurimento, ma la cui tecnologia d’utilizzo non è ancora priva di svantaggi e difetti.

Marta Albè

WeWrite, anno IV, n. 1, gennaio 2013